fbpx
  • Italiano
  • Español
  • English

La femme canon

Il progetto LA DONNA CANNONE esprime il potenziale creativo e la forza che l’immaginario femminile ricopre nel mondo del circo.
La prima performance circense risale al 1877 quando all’Acquario Reale di Londra una ragazza di 14 anni chiamata “Zazel” fu lanciata da uno speciale cannone a molla, il numero andrà in tournée con il noto Barnum Circus. Sono stati numerosi i tentativi nel corso della storia per stabilire un record mondiale di distanza massima percorsa in volo.
Il lancio del cannone mette in atto l’abilità di varcare i muri e superare gli ostacoli.
L’idea del volo e delle traiettorie sospese in aria già si prestavano a ribaltare il paradigma del mondo, la distinzione tra lieve e pesante, alto e basso. Non appena lo sguardo smette di guardare in là e punta verso l’alto, i viaggi vanno alla Luna (Jules Verne 1865; Melies 1902) gli animi indocili ambiscono alle sirene d’argento e saltano a testa in giù (Calvino – Le Cosmicomiche).
Il lancio funambolico e l’attrazione del grottesco, tra cui la Donna Cannone del Circo, sono in fondo lo sguardo a mondi sottosopra, il desiderio del cielo stellato, della fuga alla luna e d’amore.

BANDO PER LA SELEZIONE DI ARTISTE DI CIRCO CONTEMPORANEO

scadenza: 08-04-2023

Progetto di alta formazione rivolto alla creazione di circo contemporaneo al femminile.

La Compagnia Nando e Maila lancia « La Donna Cannone”, un progetto di alta formazione rivolto alla creazione di circo contemporaneo al femminile, sostenuto dal Ministero della Cultura – progetti speciali 2023 – ambito circo.

Questa call pubblica selezionerà 10 artiste di circo contemporaneo under 35 residenti in Italia che avranno accesso ad un percorso di alta formazione con formatori nazionali ed internazionali allo scopo di innalzare e nutrire le loro capacità, qualità e bagaglio artistico e culturale, potenziando il loro processo creativo.

Obiettivo finale del percorso sarà presentare 10 minuti di una nuova creazione.

 

CHI: 10 artiste di circo contemporaneo under 35 residenti in Italia.
COSA: partecipazione ad un programma internazionale di alta formazione con l’obiettivo finale di presentare 10 minuti di una nuova creazione.

Al contempo verranno coinvolte le donne delle comunità dei luoghi toccati dal progetto a cui verrà proposto un percorso di avvicinamento e formazione al circo contemporaneo. Verrà incentivato lo scambio di buone pratiche tra le giovani professioniste selezionate e le partecipanti delle comunità dei luoghi che verranno toccati dal progetto attraverso momenti di formazione condivisa e restituzioni al pubblico.

QUANDO: deadline per inviare la candidatura 08/04/2023 il progetto verrà ultimato entro il 31-12-2023.

COME: CV + lettera motivazionale + link video di una propria performance o spettacolo a info@nandoemaila.it

DATE DELLE TAPPE (alcune date potrebbero subire variazioni):

  • Dall’1 all’8 Maggio a Ozzano dell’Emilia (BO) con Compagnia Baccalà (workshop sul rapporto tra clown e acrobatica) e Compagnia Delà Prakà (workshop di decostruzione del movimento, acrodanza e mano-mano).
    Presso ARTinCIRCO FESTIVAL

  • 5 Maggio a Ozzano dell’Emilia (BO) partecipazione alla conferenza-spettacolo NUOVO CINEMA CIRCO: Il Clown Musicale. A cura di Raffaele De Ritis e Anna Stoll Knecht. A seguire: incontro IL CIRCO CONTEMPORANEO, AZIONI A CONFRONTO.
    Presso ARTinCIRCO FESTIVAL

  • Dal 26 Giugno al 30 Giugno a Ozzano dell’Emilia (BO) workshop « Abbatti i confini: impulso alla creazione circense » a cura di Gonzalo Alarcon.

  • Dal 12 al 20 Settembre a Catania workshop “L’arte della risata” condotto da Jos Houben Presso il Festival Ursino Buskers

  • Dal 9 al 13 ottobre a Ozzano dell’Emilia (BO) workshop « La creatività attraverso il clown » condotto da Teresa Bruno.

  • Dal 20 al 24 Dicembre (luogo in definizione) “La Grammatica della fantasia circense” a cura di Alessandro Maida.

  • Dal 27 al 30 Dicembre (luogo in definizione): Gran Cabaret de “La Donna Cannone”

FORMATORI: Compagnia Nando e Maila (Italia), Compagnia Baccalà (Svizzera), Cie Delà Prakà (Brasile), Gonzalo Alarcon (Cile), Jos Houben (Belgio), Teresa Bruno (Italia), Alessandro Maida (Italia)

Il progetto sarà interamente gratuito per le partecipanti al fine di favorire il riequilibrio territoriale: formazione, viaggi e alloggio saranno a carico del progetto.

La partecipazione è obbligatoria per tutte le tappe della formazione.

Si auspica che le azioni del progetto contribuiscano ad accrescere la quantità e la qualità delle proposte di spettacolo Made in Italy al femminile, in Italia e all’estero.

COME PARTECIPARE: inviare via mail a info@nandoemaila.it curriculum vitae, una lettera motivazionale e un link video di una propria performance o spettacolo.

CONTATTI:

Federico Cibin 340 6747271
Maila Sparapani 329 2347981
info@nandoemaila.it